Keywords & IPTC: l'importanza delle parole chiave

Introduzione alle keywords:
Prima di caricare la vostra immagine nei vari siti di vendita (microstocks), c'è un importante considerazione da fare: il titolo, la descrizione e le keywords che inserirete per ogni immagine saranno sempre uguali! Piuttosto che utilizzare un file di testo o una qualsiasi altro modo per riutilizzare temporaneamente questi dati, vi descriverò direttamente la soluzione migliore: il campo IPTC. E' un campo presente in ogni immagine jpg, modificabile attraverso appositi editor oppure tramite i soliti programmi di grafica (es. Photoshop). Inserendo le informazioni della foto direttamente nel campo IPTC, quando la caricherete nei microstocks i valori da voi precedentemente inseriti verranno riconosciuti automaticamente, facendovi risparmiare un enorme montagna di tempo!

L'importanza delle keywords:
Le keywords permettono all'acquirente di trovare le vostre immagini, quindi non è necessario evidenziare troppo quanto questo sia importante per i vostri introiti, basta semplicemente dire che le parole chiave sono importanti almeno quanto l'immagine in se. Perchè? I progettisti o gli editori non hanno ore di tempo da spendere per trovare l'immagine perfetta, per loro il tempo è denaro. Per questo motivo cercano un'immagine adatta il più rapidamente possibile.

Le probabilità che scelgano la prima immagine adatta al loro scopo è alta. Scegliendo le giuste parole chiave aumenterete la possibilità che le vostre immagini si trovino in alto nei risultati di ricerca: di conseguenza avrete più probabilità di vendere. Caricare una foto e inserire solamente il minimo numero di keywords richieste dal microstock, equivale quasi a non caricare affatto la foto!

Lo spam è controproducente:
Dopo aver letto il paragrafo precedente, alcuni potrebbero pensare che sia una buona idea riempire di keywords un immagine, anche se queste non siano relative all'immagine stessa. Sbagliato!
Riempiendo di keywords inappropriate una vostra immagine, il team di validazione della foto la rifiuterà senza pensarci due volte! Nel caso questo non dovesse accadere, bensì la vostra foto venisse accettata, le vostre vendite non aumenterebbero ugualmente! Come mai? La ricerca da parte di un acquirente è sempre molto specifica, questo vuol dire che se usciranno foto non rilevanti, di certo non le acquisterà! Ad esempio: se sta cercando l'immagine di una farfalla e, oltre le farfalle dovessero uscire altri soggetti, l'acquirente sarà semplicemente frustrato. C'è da considerare che la felicità degli acquirenti è la felicità dei microstocks, quindi le misure antispam sulle keywords stanno diventando sempre più rigorose. L'unica cosa che rischiereste se vi venisse in mente di spammare continuamente con le parole chiave è un bel ban (blocco o cancellazione del vostro account) dal microstock!

Scelta delle keywords:
Per scegliere le giuste parole chiave, bisogna immaginare in che contesto l'acuirente potrebbe essere attratto dalla vostra foto. Se caricate per esempio la foto di una lampadina, dovete chiedervi perché l'acquirente dovrebbe ricercare la foto di una lampadina!

Perché cerca la foto di una lampadina -> parole chiave: lampadina, filamento, bulbo
Perché cerca una foto relativa alla luce -> parole chiave: luce, illuminare, luminosi, illuminazione
Perché cerca una foto che esprime l'inventiva o la creatività -> parole chiave: creare, immaginare, pensare, idea, immaginazione

Le parole chiave relative alla foto di una lampadina saranno dunque per esempio:
lampadina, filamento, bulbo, luce, illuminare, luminosi, illuminazione, creare, immaginare, pensare, idea, immaginazione

Struttura delle keywords:
La struttura delle keywords è molto importante e per definirla bisogna immaginare il modo in cui le persone alla ricerca di foto sono abituate a scegliere le loro parole chiave.

Usate solamente dei nomi, dei verbi o degli aggettivi
Preferite i termini al singolare
Mettete i verbi all'infinito
State attenti all'ortografia
Non utilizzate abbreviazioni




Esempio



Matrimonio, alleanza, sposare, tenerezza, fede, bouquet,
fedeltà, cerimonia, gioventù, felicità, coppia, mani

Non dimenticate mai: più il numero di keywords ben scelte aumenta, maggiore saranno le vendite!

28 commenti:

GiuseppeBarbatoFotografo ha detto...

bel blog interessante e utile con calma lo leggerò tutto x ora t i aggungo ne i miei link ciao giuseppebarbato

arcangelo ha detto...

sono un fotografo che vendeva prima del digitale inviando ad agenzie coma Jacana e Overseas le dia ma ora mi devo adeguare ai tempi moderni e questo blog è proprio quello che ci vuole Ciao
Arcangelo Manoni (rubacolor)
http://www.juzaforum.com/forum/search.php?keywords=&terms=all&author=rubacolor&fid[]=2&fid[]=3&fid[]=12&fid[]=4&fid[]=5&sc=1&sf=firstpost&sr=topics&sk=t&sd=d&st=0&ch=300&t=0&submit=Cerca&jmode=jgalleriautente

Geni ha detto...

Ciao
Vorrei cortesemente sapere come si inseriscono queste Keywords nel campo IPTC. Io uso photoshop 7 in italiano e un mec OS 10. Non riesco a capire dov'è lo spazio DENTRO le foto salvate in JPEG. Mi sono iscritto al vostro sito con l'email:
fotogeny@gmail.com
Se mi rispondete vi ringrazio anticipatamente saluti a tutti Geni

lebanmax ha detto...

ciao Geni,
per inserire titolo, descrizione e parole chiave quando hai aperto il file in Photoshop vai sul menù File->Info File... e lì nella sezione descrizione puoi scrivere.
buon lavoro, Massimiliano.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti! Da qualche giorno sto caricando qualche scatto su alcuni canali di stock indicati da questo blog, ottimo strumento per avvicinarsi a questo mondo.

Ho una domanda da porre, magari è una domanda stupida però non ho trovato la risposta da nessuna parte.

I tag che aggiungiamo ai nostri scatti, devono essere in inglese, o vengono tradotti in automatico ad una ricerca da parte di un utente non italiano?

Mi è parso di capire che fotolia li traduca, perchè quando faccio una ricerca per tag immettendo una parola italiana, mi trovo davanti molte foto scattate da autori che non parlano italiano, diversamente, ad esempio shutterstock parla solo in inglese e rifiuta letteralmente didascalie e tag in italiano, suggerendomi di modificarle.

Come mi devo comportare? Nel campo degli infofile è bene che le metta fin da subito in inglese, di modo da impiegare meno tempo a ri-scrivere tutti i tag in inglese qualora non me li accettassero?

Ah, la stessa cosa vale per i titoli? Van messi in italiano o in inglese?

Grazie mille per l'attenzione, questo blog è preziosissimo.

ilaria

Van fanel ha detto...

Ciao,io come programma di fotoritocco ho: corel draw 11 e non riesco a trovare la funzione per inserire i codici IPTC. Puoi dirmi dove trovarla oppure debbo avere per forza photoshop ?
grazie

phototherapy ha detto...

Ciao Van Falen, al momento non saprei risponderti. Ho cercato un pò ma non trovo il modo di modificare i metadati su Corel Draw 11. Ti consiglio comunque di cercare un IPTC/EXIF editor, ci sono un sacco di programmi gratuiti per archiviare e modificare questi campi nelle foto..

Van fanel ha detto...

Grazie per la risposata. Potresti anche consigliarmi qualche editor?,possibilmente in italiano. Ho fatto delle ricerche e non ho trovato un grache e quel poco non era neanche in inglese. ciao

impronta79 ha detto...

Ciao prima di tutto complimenti per il tuo blog...e poi ti volevo chiedere un consiglio.Grazie di cuore.

- mi date perfavore un parere sulle mie foto:
http://www.123rf.com/portfolio/impronta79/1.html

- fino a questo momento non ho guadagnato nemmeno 1centesimo :(

ps al momento sono iscritto sola a fotolia e 123rf

chinaski ha detto...

ciao, complimenti per il sito. sto mettendo foto su fotolia ma non ho capito se ricevo soldi, se devo pagare o se devo stare fermo e aspettare. come funziona? Grazie !

federico ha detto...

E' periodo di tasse...non ho ancora capito come fare con i moduli, qualcuno l'ha gia' fatto?
Saluti a tutti

Dottkim ha detto...

Bisogna fare denuncia dei redditi?
Chi sa qualcosa a tale riguardo? (mi riferisco anche a fotolia)
Io non ho compilato il modulo in Tax Center e faccio completamente un altro lavoro
Grazie.
Trovo questo Blog utilissimo e ben fatto!

Anonimo ha detto...

Sono un fotografo che vuole iniziare a vendere sui microstock.Quindi dovrei "taggare"i files riempiendo gli spazi IPTC.Volendo però restare anonimo o solo con il mio acronimo sarei obbligato a scrivere tutti i miei dati personali sul file IPTC?
Grazie per una cortese risposta.
gcp

Progettazione Grafica ha detto...

bel blog. Grazie mille per la condivisione ....

iva ha detto...

Innanzitutto, OK! Consigli chiari e intuitivi! Anche a me piacerebbe iniziare a vendere foto online..ma l'inserimento delle keywords per ogni file è davvero un lavoraccio!Sapete se esiste un modo per attribuirle contemporaneamente a più foto dello stesso genere (es: fiori)per poi "personalizzare" ogni singolo file con altri termini? Inoltre, tutti consigliano di usare "photoshop" nonostante anche comuni programmi di archiviazione come "micrisoft office picture manager" ed altri, siano comunque dotati, nella cartella "proprietà", dei campi dove inserire titolo, autore, soggetto e parole chiave, non è la stessa cosa? Ciao, IVA:

J. ha detto...

innanzitutto grazie mille! i tuoi consigli sono preziosissimi...

avrei una domanda riguardo alle keywords:
nei siti di microstock internazionali esiste un meccanismo di autotraduzione per le keyword o é utile invece mettere la stessa parola in diverse lingue?

A.P. ha detto...

Ma le Keywords è meglio inserirle in Italiano e in Inglese?
grazie

Massimo ha detto...

Grazie. blog davvero utile cercavo foto per i miei blog, adesso ho capito che posso anche vendere le mie foto

Anonimo ha detto...

vendo foto ose a 5 euro. info cremanocciolina@libero.it

odino ha detto...

Questo è uno di quegli articoli cosi ben fatti e utili che quasi non ci si crede ,
complimenti e grazie per averlo creato .
Fabri

odino ha detto...

Questo è uno di quegli articoli che vorrei sempre trovare , ben fatto e utilissimo complimenti . Fabri

Anonimo ha detto...

Articolo ben fatto, ma manca qualche nozione sul copyright...

Marco ha detto...

Ottimo articolo, oltre ai microstock principali che utilizzo (fotolia, 123, dreamstime, istock, deposit e canstock) sto realizzando il mio sito di stock personale:
Carbonini Marco Photo Store

presto aggiungerò la possibilità di iscrivere venditori e sistema affiliazione

Anonimo ha detto...

Mi associo, vorrei sapere se le keywords e il titolo sono tradotte automaticamente o devo scriverle io in più lingue per aumentare le probabilità che le foto siano guardate..

Marco ha detto...

Ciao, per le IPTC utilizzo arkuus tool e salvo tutto in photoshop così posso inviare a 10 microstock la stessa immagine e ritrovarmela già comprensiva di titolo-descrizione e keyword...
Ottimo

Anonimo ha detto...

Tramonto

Paolo Gallo ha detto...

Ciao a tutti,

Bel blog! E' difficile trovare un blog sul microstock che non sia un generico "diventi ricco subito" (balle!). Qui si parla in modo approfondito di temi utili a tutti. Bravi!
Per chi si poneva il dubbio delle keyword il consiglio è di inserirle subito nei metadati in inglese e fine della fiera. Ho anche notato che le mie fotografie di località italiane vendono quasi esclusivamente quando il cliente ricerca il termine in inglese. es. foto del colosseo, inserisci la keyword Rome oltre a Roma, per il duomo di Milano inserisci anche Milan etc. Purtroppo quello del microstock è un mondo quasi esclusivamente anglosassone ma soprattutto molto pragmatico, quindi la vedo difficile se non si mettono titoli/descrizioni/keywords subito in Inglese. Per altre info vi rimando al blog www.fotoguadagnare.com.

Jennifer ha detto...

This is great blog. I was searching for the same information you have put on the blog. Thank youso much for such a nice reponsive blog